Stampanti Laser: La classifica 2019

Le migliori stampanti laser 2019

Le stampanti laser offrono velocità senza precedenti, qualità del testo e gestione della carta. Se è quello che ti serve, trova la miglior stampante laser per casa o ufficio con i nostri consigli per lo shopping e l’elenco dei modelli più votati, in base alle nostre recensioni approfondite.

ModelloBrother BRO-HL1110 Brother BRO-HLL2370DN Brother BRO-HLL5000D Brother BRO-HLL3230CDW Samsung
SAM-SLC3060FR
Foto
Prezzo65,22€130,38€170,43€210,11€867,23€
Valutazione
Migliore perMicro ufficiMicro e uffici domestici Piccole e medie imprese Piccole e medie imprese Medie e grandi imprese
Colore o monocromaticoMonocromatico Monocromatico Monocromatico ColoreColore
Velocità20PPM 34 PPM 40 PPM18 PPM30 PPM

Come acquistare una stampante laser

La stampa laser ha avuto un periodo difficile negli ultimi anni. Il ritmo dell’innovazione con questa tecnologia di stampa obsoleta (salvo modifiche alle formulazioni di toner) ha subito un rallentamento. Inoltre, le stampanti a getto d’inchiostro ad alta velocità con costi contenuti per pagina, come quelle della linea PageWide di HP , stanno sgranocchiando il pranzo con le stampanti laser e ora stanno guardando la loro cena.

Tuttavia, le stampanti laser sono rimaste pertinenti concentrandosi sui loro punti di forza tradizionali: velocità di stampa elevate e costi ragionevoli per pagina (soprattutto per l’output di testo), nonché l’aspetto estremamente pulito del prodotto finito. Al rovescio della medaglia, i laser hanno spesso costi iniziali significativamente più elevati e non sono neanche lontanamente capaci come i getti d’inchiostro a riprodurre sfumature fini in output a colori complessi come le foto.

Brother HL-L8360CDW

Quindi, chi potrebbe trovare una stampante laser una proposta più attraente di una stampante a getto d’inchiostro? Nella maggior parte dei casi, non è la persona alla ricerca di una stampante occasionale per attività motley: in un momento è possibile stampare una e-mail personale, la successiva per copiare un’immagine a colori da un libro o per stampare foto. I laser sono più adatti all’output di testo in blocco: contratti, lunghi documenti di ricerca, bozze di libri. Se si stampano molti lavori di grandi dimensioni, e si attaccano principalmente al testo e alla grafica pulita invece delle fotografie a colori, una stampante laser è la soluzione giusta.

È anche una buona soluzione se la stampa di testo di alta qualità è più importante. In effetti, alcuni tipi di aziende, come gli studi medici, possono imporre la stampa laser per attività di archiviazione e archiviazione.


Che tipo di laser ti serve?

È possibile suddividere i laser in quattro tipi di chiave, definiti da due domande: (1) La stampante è un laser mono-solo o può anche colorare? E, (2) è solo una stampante, o un modello all-in-one (AIO) in grado di stampare, scansionare e copiare (e forse gestire i fax)? I modelli laser esistono in tutte e quattro le combinazioni.

I modelli “solo stampante” sono buoni e buoni; si tratta esclusivamente di testo puro o di documenti aziendali che escludono tutto il resto. Se tutto ciò di cui hai bisogno sono pile di documenti relativamente semplici, per loro vanno benissimo. Si dividono in due classi approssimative: unità economiche destinate a uso domestico o per studenti (di solito monocromatiche) e modelli più grandi progettati per un ufficio a casa, un piccolo ufficio o un gruppo di lavoro (che sono disponibili solo per mono e colori).

Lexmark B2338dw

Al contrario, il laser all-in-one (spesso abbreviato in “AIO”) è un animale più vario. È possibile trovare sia AIO monocromatici che laser a colori, ma quando si parla di AIO laser mono, c’è una discrepanza intrinseca di funzionalità lì. Gli AIO laser mono ovviamente stampano solo in bianco e nero, ma possono eseguire la scansione a colori e creare copie monocromatiche di qualsiasi tipo di materiale sorgente, come una normale fotocopiatrice. In un certo senso, il mono laser AIO combina l’economicità di un laser mono (che richiede un solo colore di toner, nero) con il fattore di convenienza che un AIO porta. Hai solo bisogno di sapere cosa stai provando prima di comprare uno di questi.

Gli AIO laser a colori, nel frattempo, offrono gran parte della funzionalità di un AIO a getto d’inchiostro e combinano il testo pulito con cui i laser sono noti, così come l’output a colori a prova di sbavature. Sappi solo, però, che il toner laser a colori può essere un investimento in fase di ricarica, spesso superando il costo della stampante. È qualcosa su cui riflettere se si usa la funzione di stampa a colori solo raramente, poiché le quattro cartucce (nero, più ciano, magenta e giallo) possono essere care.

HP Color LaserJet Pro MFP M180nw

Sappi anche che, di norma, quasi tutte le foto a colori a getto d’inchiostro saranno di qualità superiore per le foto a colori stampate su qualsiasi laser a colori. Le foto a colori con stampa laser tendono a sembrare piatte. La forza dell’output laser a colori è nella stampa di testo, grafica aziendale, grafici e simili. Quindi un laser a colori, dato il costo aggiuntivo del toner a colori, ha senso acquistarlo solo se si è sicuri di aver bisogno di quel tipo di output a colori.

In effetti, non sottovalutare la potenza di un laser monocromatico apparentemente semplice. Una stampante laser mono può fornire la velocità, la durata e la gestione della carta per gestire l’elevato volume di stampa di un ufficio occupato. E laser monocromatici poco costosi con una gestione della carta modesta possono servire come stampanti desktop personali in uffici di qualsiasi dimensione. Molti laser a colori attuali stampano foto che vanno bene per molti usi aziendali, come le newsletter dei clienti. Nei laser di qualità superiore, la qualità generale dell’output per testo, grafica e foto è in genere sufficiente per brochure e altri materiali di marketing, consentendo a molte aziende di effettuare tali stampe internamente.


Comprensione della connettività della stampante laser

Mentre la maggior parte dei nuovi inkjet (con esclusione delle stampanti fotografiche ) sono AIO, con i laser troverai tantissime stampanti single-function e AIO mentre fai acquisti. Gli AIO forniscono la copia e la scansione oltre alla stampa e, in alcuni casi, anche alle funzionalità fax. I modelli con funzionalità fax avranno un’interfaccia telefonica.

La maggior parte delle stampanti laser o AIO include un jack Ethernet e alcuni integrano il Wi-Fi. Le connessioni Ethernet sono essenziali per il collegamento al router dell’ufficio o ad altre infrastrutture di rete cablate. Anche per un ufficio di piccole dimensioni o di casa, questo è spesso sufficiente, ma anche le altre opzioni di connettività (in genere una connessione diretta via cavo USB) se è sufficiente collegare la stampante a un singolo PC.

Inoltre, quando verifichi gli aspetti wireless, assicurati di controllare se l’interfaccia Wi-Fi è di serie, oppure è un’opzione che aggiungi tramite un modulo o una scheda. I componenti aggiuntivi Wi-Fi per gli AIO laser tendono a essere stravaganti.

HP LaserJet Pro MFP M103fw

Potresti anche vedere il supporto per Wi-Fi Direct, o il suo equivalente, per stabilire una connessione diretta peer-to-peer tra computer e stampante, in modo da non doverti connettere a una rete. Un’altra opzione più frequente è il supporto per Near-Field Communications (NFC) touch-to-print, che consente di stampare da un dispositivo mobile semplicemente toccandolo su un punto specifico della stampante.


Velocità di stampa: dove il test è importante

Se si esegue molta stampa basata su testo, è probabile che un laser a funzione singola o un laser AIO si riveli più veloce di un AIO a getto d’inchiostro con prezzo equivalente. C’è solo tanta velocità che si può ottenere dall’inchiostro spruzzando e il meccanismo della testina di stampa a getto d’inchiostro che attraversa la pagina in sweep è un processo intrinsecamente meccanico, meno efficiente. (Come con alcune eccezioni, come sempre, la famiglia di stampanti a getto d’inchiostro HP di PageWide, menzionata in precedenza, produce velocità simili al laser rendendo la testina di stampa a getto d’inchiostro un elemento non mobile.)

Probabilmente non noterai la differenza su piccoli lavori, in cui si tratta solo di rasare qualche secondo il tempo che impiegherebbe un getto d’inchiostro comparabile, ma aggiunge più stampe. Se si prevede di acquistare una stampante per lavori regolari di grandi dimensioni, un laser consente di risparmiare tempo speso in attesa che le pagine vengano stampate quando si potrebbe fare qualcos’altro, incluso il successivo lavoro di stampa pesante.

I venditori citeranno le velocità di stampa stimate in pagine al minuto, ma guardate le recensioni comparative come la nostra per confronti incrociati della velocità di stampa usando documenti del mondo reale.


Considerazioni sulla qualità del testo

Le inkjet funzionano spruzzando inchiostro su microscopiche goccioline su carta. Un effetto collaterale di ciò, tuttavia: l’inchiostro sanguina. C’è un certo vantaggio in questo, poiché il sanguinamento (quando gli algoritmi di un computer e la risoluzione della stampante sono all’altezza) può essere sfruttato per eseguire complesse combinazioni di colori nella riproduzione di foto. Il rovescio della medaglia è che l’emorragia può confondersi con caratteri sottili. È abbastanza raro da notare con un’occhiata casuale, ma il testo derivato dal getto d’inchiostro può mostrare artefatti (puntini, blob, ciuffi), sbavature e rotture di filamenti, specialmente con caratteri di dimensioni molto grandi (ad esempio nei titoli) o dimensioni di caratteri molto piccole ( per esempio, quando si stampano diverse immagini di pagina su una pagina).

I laser in genere non hanno questo problema, dal momento che le particelle di toner simili a polveri di una stampante laser sono posizionate precisamente sulla pagina con l’aiuto di un raggio di disegno e quindi sono fuse in posizione. Sono superiori quando si desidera creare un documento dall’aspetto professionale, ad esempio, sulla carta intestata dell’ufficio.

Pannello di controllo Brother HL-L3270CDW

Questo si applica quando si duplica una pagina doppia, ovvero la stampa su entrambe le dimensioni di un foglio. Con i inkjet, è possibile che si verifichi un “bleed-through” visivo sull’altro lato del foglio, con conseguenti artefatti ombra, anche se meno con carta più spessa. Questo non è un problema su un laser. Puoi prendere un documento fax o produrre un opuscolo a doppia facciata senza timore di vedere la pagina 2 mentre leggi la pagina 3, a meno che non utilizzi supporti molto sottili.

Inoltre, poiché il toner viene trasferito elettrostaticamente e quindi fuso a seconda della temperatura, la potenza del laser tende a gestire meglio l’umidità e non è necessario “asciugare”. Un laser può sfornare le pagine uno sull’altro senza preoccuparsi di immagini saturate di inchiostro che si trasferiscono in parte a pagine adiacenti che sono ancora bagnate. Questo è un fattore importante per qualsiasi azienda che abbia bisogno di grafica a colori stampata in modo pulito e veloce.


Stampa costi e considerazioni sul toner

Sia che si utilizzi regolarmente la stampante a getto di inchiostro o che la si mantenga inattiva per settimane, si perde un po ‘di inchiostro ogni volta che si sostituiscono le cartucce o si avvia la stampante e si subisce il ciclo di pulizia. Il toner nelle cartucce laser non è soggetto ad asciugatura e tende a durare più a lungo quando è lasciato inattivo, e le cartucce di toner tendono anche a durare per più pagine rispetto alla maggior parte delle stampanti a getto d’inchiostro. Ciò dovrebbe, almeno in teoria, fare appello sia al piccolo ufficio che utilizza frequentemente la stampante (significa acquisti di accessori meno frequenti) che a quello che stampa solo in modo intermittente (a causa della minore perdita di materiali di consumo tra gli usi).

Brother HL-L8360CDW

Ora, i laser hanno in genere un costo iniziale più elevato. Tradizionalmente, si compensano con una maggiore efficienza della cartuccia, ovvero minori costi di stampa per pagina. Ma l’aumento dei inkjet di grandi volumi di business ha chiuso il gap di costo della pagina e, a seconda delle singole stampanti confrontate, il vantaggio potrebbe ora andare in entrambi i modi.

Discutiamo di costo per pagina (CPP) nelle nostre revisioni di stampanti laser e calcoliamo eventuali altri costi accessori che potrebbero applicarsi a una singola unità, come tamburi, fusori, rulli di trasferimento e rulli di prelievo. In alcuni laser, queste parti di “manutenzione” richiedono una sostituzione periodica, specialmente nei modelli di fascia più alta. Per un ufficio di stampa pesante, questi numeri sono considerazioni chiave.


Attenzione alle scorte: gestione della carta e cicli di lavoro

Ti consigliamo di valutare i vassoi della carta in qualsiasi modello laser (AIO o singola funzione) che stai osservando: il volume del vassoio soddisferà le esigenze del tuo ufficio o avrò sempre bisogno di caricare la carta?

Le capacità del vassoio carta tendono ad aumentare o diminuire con il ciclo di lavoro della stampante (ulteriori informazioni su cui, successivamente). Le cose chiave da cercare: capacità adeguata, possibilità di aggiungere un vassoio o vassoi extra (nei modelli che supportano questo, spesso li impilano sotto il corpo della stampante) e uno slot “bypass” per una quantità limitata di supporti extra ( come carta intestata o buste). Il vassoio di uscita, nel frattempo, dovrebbe essere abbastanza grande per il documento più grande che normalmente stamperai sulla macchina.

HP LaserJet Enterprise M653x

“Duty cycle” è una specifica emessa dal produttore della stampante che suggerisce il limite del numero di pagine da tenere in considerazione su una data stampante in un mese per evitare di sovraccaricarlo. Il ciclo di lavoro è spesso espresso come un “ciclo di lavoro massimo” (un limite rigido per evitare il superamento) e come un “ciclo di lavoro consigliato”. Questa specifica, confrontata tra le stampanti (in particolare quelle all’interno di una determinata famiglia), ti dà un’idea di come il produttore percepisce la relativa robustezza di una determinata stampante. Si lega anche a quanto devono essere grandi i vassoi carta; un ciclo di lavoro consigliato mensile di 1.500 pagine probabilmente non merita vassoi di carta che possono contenere 1.000 pagine.


Parla la mia lingua? PCL e PostScript

PCL e PostScript: il supporto per questi due linguaggi di descrizione delle pagine chiave (PDL) è per lo più di interesse per coloro che utilizzeranno una stampante laser o AIO laser per eseguire pre-proofing di lavori di stampa commerciali in concerto con applicazioni di desktop publishing. In generale, saprai che hai bisogno di uno o più di questi PDL se questa è la tua attività.

Viceversa, se non ne hai bisogno, potresti trovare un modello laser AIO identico o simile su una linea laser di un determinato produttore che è più economico, ma solo il supporto. Non pagare extra per questo se non lo fai e non ne avrai bisogno.


Ulteriori caratteristiche da cercare

Molti laser di fascia superiore includono un’interfaccia touch-screen, una stampa protetta (protetta da password), un disco rigido integrato e / o la capacità di eseguire una serie di funzioni su una rete. La maggior parte ha un duplexer automatico per la stampa su entrambi i lati di un foglio di carta e molti modelli AIO avranno sia un piano per la scansione che un alimentatore automatico di documenti (ADF) per la scansione, la copia o l’invio di fax di documenti multipagina. Se la scansione o la copia di pile di documenti è presente nella tua scheda, un ADF è la chiave.

Pannello di controllo HP Color LaserJet Pro MFP M281fdw

Molti AIO di fascia alta ora offrono ADF in grado di eseguire automaticamente la scansione di pagine fronte-retro. La funzione sarà un ADF (RADF) inverso, che esegue la scansione di un lato della pagina, capovolge la pagina e scansiona l’altro lato o uno scanner fronte / retro, che è un ADF che esegue la scansione di entrambi i lati della pagina in un’unica passata , facendo uso di sensori di scansione sopra e sotto la pagina. Gli scanner duplex sono quindi notevolmente più veloci e riducono la complessità meccanica. Aggiungono anche al prezzo, a causa dell’elemento di scansione aggiuntivo. Si noti che alcuni modelli di fascia alta consentono di aggiungere un RADF come opzione a costo aggiuntivo, tramite un meccanismo esterno che si installa o si aggancia.

Infine, nota che alcuni modelli di stampanti laser e laser AIO supportano funzioni di sicurezza incentrate sull’ufficio che possono essere utili o eccessive per la tua specifica situazione di stampa. Si tratta principalmente di un problema se si installa la stampante in un ambiente di ufficio aperto e si stampano spesso informazioni riservate che devono essere mantenute private. Con una stampante appropriatamente equipaggiata, è possibile fare in modo che la stampante generi un PIN che è necessario inserire nel pannello di controllo della stampante per “rilasciare” la stampa “solo per gli occhi” in mano. Anche in questa categoria ci sono il tracciamento del volume di stampa e i controlli di accesso che potrebbero, ad esempio, consentire di limitare a chi in un gruppo di lavoro è consentito stampare a colori (con lo scopo di risparmiare toner).


LED Versus Laser: è importante?

Le stampanti LED, che utilizzano diodi ad emissione luminosa anziché laser come sorgente di luce, condividono molte delle caratteristiche delle stampanti laser e sono considerate dispositivi di “classe laser”. Tendono ad essere un po ‘più piccoli delle stampanti laser che condividono le stesse funzionalità, quindi sono particolarmente adatti per gli uffici più piccoli dove lo spazio può essere un premio.

OKI LED Printer

Detto questo, ai fini del confronto, le stampanti a LED sono essenzialmente stampanti laser in termini di qualità di stampa, caratteristiche generali e aspetto esteriore e possono essere confrontate come tali. I principali lettori di stampanti che offrono modelli basati su LED (oltre a quelli laser) includono Brother, OKI e Xerox.

Lista materiale scolastico prima elementare

Per fornire una lista completa del materiale scolastico per la prima elementare suddividiamo i prodotti in 2 categorie:

  • materiale essenziale
  • materiale opzionale

Elenco materiale scolastico prima elementare: materiale essenziale

Partendo dal presupposto che ogni istituto e a volte ogni singolo insegnante decide il materiale da acquistare per la prima elementare proponiamo una lista di articoli che comunque non potranno mancare all’inizio dell’anno scolastico 2019/2020:

  • Zaino
  • Quaderni
  • Astuccio
  • Matita
  • Temperamatite
  • Gomma
  • Penne cancellabili
  • Pastelli
  • Pennarelli
  • Forbici punta arrotondata
  • Colla Stick

Lista materiale scolastico prima elementare: materiale opzionale

Per l’acquisto del seguente materiale occorre attendere la comunicazione dell’istituto altrimenti si rischia di comprare materiale in più e di non utilizzarlo, alcuni di questi prodotti sono richiesti dal singolo insegnante:

  • Regoli
  • Risma carta A4
  • Copertine colorate per quaderni
  • Etichette adesive
  • Fazzoletti di carta
  • Diario
  • Grembiule
  • Accessori Vari

Lo Zaino

Esistono diverse tipologie di zaini, vediamo le due principali presenti sul mercato:

Zaino estensibile o tripicabile:

E’ il modello Consigliato per la Prima elementare. 

Si tratta di zaini caratterizzati da uno schienale e spallacci imbottiti ideali per proteggere la schiena dei bambini.

Da non sottovalutare è anche l’importanza del fondo imbottito e preformato in quanto permette a quaderni e libri di non piegarsi e di tenere lo zaino maggiormente stabile nell’appoggio a terra.

Si tratta dunque di uno zaino maggiormente strutturato rispetto ad altri modelli e consigliato, oltre che da noi e dalla nostra esperienza, anche dai vari Brand scolastici, ai bambini che iniziano il percorso scolastico proprio per la sua economicità.

Ecco alcuni esempi:

Zaino Seven SJ (o Seven Junior) con spallacci uniti ed arrotondati per non permettere lo scivolamento degli stessi dalle spalle. Perfetto come zaino prima elementare!

Zaino Prime Ergobag(il piccolo della famiglia dei Satch) con schienale super imbottito e traspirante, regolabile in base all’altezza del bimbo per permettere una corretta distribuzione del peso, cinghia lombare e lacci per non far ballare lo zaino. NON E’ ESTENSIBILE ma è sicuramente il modello più ergonomico in assoluto. Perfetto come zaino prima elementare!

Zaino Advanced o Arrotondato

Zaino Advanced o Arrotondato è il modello consigliato a partire dagli ultimi anni delle Elementari, quando cioè  i ragazzi sono già più organizzati e hanno più dimestichezza con i materiali scolastici.

Si tratta di modelli caratterizzati da chiusura tramite una o due zip, a seconda di quante sono le tasche interne, dalla forma arrotondata, da schienale, fondo e spallacci imbottiti.

Ecco alcuni esempi:

Zaino Scuola Seven Advanced PSYCHEDELIC GIRL viola

  • Capacità 28 LT
  • Funzionali AURICOLARI riavvolgibili con arrotolatore nell’apposito taschino laterale. Inserti rifrangenti per una protezione a 360°.
  • Doppio scomparto.
  • Schienale Ergosystem preformato
  • Spallacci Imbottiti e rivestiti in tessuto, rete traspirante e con maniglia integrata
  • Tasche Tasca interna porta tablet/PC. Taschino porta smartphone con asola passacavo. Tasca frontale attrezzata.

I Quaderni

La scelta dei quaderni e quadernoni è a discrezione dell’istituto e dei singoli insegnanti ma di norma lo standard utilizzato è questo:

Quaderno a righe (rigatura A): Le pagine del quaderno devono avere una riga verticale di colore rosso che indica il margine della pagina. Le righe orizzontali sono molto distanziate fra loro e hanno spaziatura diversa; in questo modo il bambino può familiarizzare con le distanze da tenere.

Quaderno a quadretti 10mm: In prima elementare si utilizzano quaderni privi di margini laterali e i quadretti sono piuttosto grandi (1 cm) per rendere più semplice il primo approccio con i numeri.

Astuccio

La maggior parte degli istituti preferisce far acquistare i modelli di astuccio a 2 o 3 zip rispetto a quelli a sacchetto.

Questa preferenza è voluta per insegnare già da piccoli all’organizzazione e anche per evitare la perdita di articoli.

Ecco un esempio:

Astuccio completo 3 Zip Seven

  • 1 penna a sfera cancellabile PILOT FRIXION BALL 0.7 – colore blu
  • 1 penna a sfera TRATTO – colore rosso
  • 1 matita grafite LYRA 
  • 18 pastelli a colori  GIOTTO SUPERMINA 
  • 18 pennarelli GIOTTO TURBOCOLOR
  • 1 colla stick PRITT 
  • 1 gomma, 1 temperino, 1 forbice in metallo con maniglie in plastica, 1 righello trasparente, 1 goniometro trasparente

Altro materiale essenziale per la prima elementare

Di seguito alcuni esempi di altri prodotti necessari all’inizio dell’anno scolastico:

Matita Esagonale Laccata In Legno Di Tiglio. 19Cm Di Lunghezza. Gradazione Hb.

Temperamatite Universale A 3 Fori (Piccolo/Medio/Grande) Per Temperare Qualsiasi Matita. Con Serbatoio Colorato Trasparente.

Gomma MarsPlastic per Matita Ottima Sui Materiali Piu’ Diversi Come Carta, Poliestere E Pellicole Per Proiezione.

Penna Frixion Ball A Sfera Cancellabile Ricaricabile Con Punta 0,7 Mm. L’Innovativo Inchiostro Assicura Una Incredibile Scorrevolezza E Si Cancella Grazie Ad Una Leggera Frizione Dell’Apposita Semi-Sfera Di Plastica.

Pastelli Fila Elios (conf.12) Pastello Esagonale Lunghezza 18Cm, Verniciato Nel Colore Della Mina. Astuccio In Cartone. Mina 3Mm

Pennarelli Giotto Turbo Color (conf.12). Pennarelli Con Inchiostri Innocui E Lavabili, Cappuccio Ventilato E Tappo Di Sicurezza Bloccato.

Forbici Snippy Soft Con Lama In Acciaio E Impugnatura In Plastica Morbida. Punta Arrotondata. Lunghezza 13Cm.

Colla Pritt In Stick Bianca Senza Solventi, Ideale Per Incollare Carta, Cartoncino E Foto.

Materiale opzionale per la prima elementare

Il materiale di seguito non è assolutamente da acquistare prima di ricevere dovuta comunicazione da parte dell’istituto.

La seguente lista serve solamente per farsi un’idea su dove trovare e quanto possano costare i vari articoli:

Valigetta Da 200 Regoli Arda. Strumento Per L’Insegnamento Dei Primi Concetti Matematici Ai Bambini.

Carta A4 CCP (conf.5) Carta Ideale Per Stampe In Bianco E Nero Laser, Inkjet E Copi In Grandi Volumi. Confezione Da 5 Risme Da 500Fg.

Coprimaxi Pvc Laccato Lucido Spessore 180 Micron. Formato Utile 21X30Cm. Dotati Di Alette Salvapieghe E Portanome. Confezione Assortita In 10 Colori.

Etichette adesive Per Personalizzare O Identificare Libri, Quaderni E Raccoglitori. Realizzate In Carta Patinata. Busta Da 12 Etichette Fantasie Assortite. Misure: 6,3 X 8Cm.

Diario Comix Scottecs 2019/20 Datato 16mesi Medium 13×17

Grembiule Siggi Modello: Grembiule Vestibilità: Regular fit Chiusura: Bottoni Composizione: 65% poliestere, 35% cotone Lavaggio: 40°

Accessori Vari ovvero strumenti per il disegno, cartelline, materiale per lavoretti di bricolage ecc..

Buono sconto acquisto materiale scolastico prima elementare 2019

Il esclusiva per i lettori di Officelovers.blog ed in collaborazione con Speedyufficio.it offriamo un buono sconto di 5€ per l’acquisto di materiale scolastico, ma anche utilizzabile per l’acquisto di materiale per ufficio, per la casa e materiale informatico.

Buste commerciali, guida all’acquisto

Buste commerciali, guida all’acquisto

Le buste commerciali sono uno strumento indispensabile per l’invio di documenti, fatture e promozioni nonostante l’utilizzo di email e delle recenti PEC.

Le buste commerciali si distinguono per le seguenti caratteristiche:

  • categoria (con finestra – senza finestra – a sacco – a soffietto)
  • chiusura (strip – gommata – non gommata)
  • formato (11×16 – 11×23 – A5 – A4)
  • grammatura (70g – 90g)
  • colore (bianco o giallo)
  • tipo di taglio (dritto – a trapezio – arrotondato)
  • caratteristiche speciali (per stampa laser – per imbustatore automatico)

buste formati.png

Buste commerciali, le categorie

Le buste commerciali si dividono nelle seguenti categorie:

  • con finestra o doppia finestra
  • senza finestra
  • a sacco
  • a soffietto
Le buste commerciali con finestra hanno un rettangolo trasparente e sono utilizzate per l’invio di documenti che contengono l’indirizzo del destinatario, in questo modo si risparmia l’apposizione di etichette o di scriverlo a mano.
Le buste commerciali con doppia finestra hanno oltre allo spazio del destinatario, anche un rettangolo trasparente nella posizione del mittente.
Le buste commerciali senza finestra non hanno rettangoli trasparenti, quindi l’indirizzo di mittente e destinatario dovranno essere inseriti a mano o con etichetta o timbro.
Le buste a sacco contengono documenti in diversi formati dall’A5 all’A6
Le buste a soffietto possono contenere cataloghi o plichi con più fogli e maggiormente voluminosi.

Buste commerciali, la chiusura

La tipologia di chiusura per le buste commerciali si suddivide in:

  • strip
  • gommata
  • non gommata
Le buste commerciali con strip sono le più utilizzate e hanno un adesivo già attivo e attaccabile rimuovendo la linguetta.
Le buste commerciali gommate hanno un adesivo inattivo che si attiva con l’acqua o con la saliva.
Le buste commerciali non gommate non hanno nessun adesivo e per chiuderle occorre apporre la colla manualmente.

 

Segui Fausto Boscaro su Google+

Cartelle sospese, facciamo chiarezza!

Cartelle sospese, uno strumento indispensabile in ufficio

Per riordinare i documenti in ufficio uno degli strumenti più utilizzati sono le cartelle sospese, anche se molti le evitano per la confusione tra formati diversi, cercheremo con questo articolo di fare più chiarezza sull’argomento.

I principali produttori sono Bertesi, Elba e King Mec ma esistono anche formati più economici come quelli della neonata Pergamy.

Le principali tipologie si distinguono tra:

  • da armadio o da cassetto
  • interasse da 33, 39 o 39,8
  • fondo a U o a V

cartelle sospese 2

Cartelle sospese da armadio o da cassetto

La prima distinzione dipende dal supporto dove vanno ubicate le cartelle sospese, infatti esistono diverse soluzioni di armadi metallici con specifiche cartelle sospese e lo stesso vale per i classificatori o per i carrelli.

Armadio a Serrandina 48122G aperto Classificatore in metallo Kubo Grigio 4 cass. Carrello per cartelle sospese Delta

Ecco le misure per ogni tipologia di contenitore:

  • armadio predisposto per l’alloggiamento delle cartelle sospese con interasse 33 cm
  • classificatori con cassetti adatti a contenere cartelle sospese sia di interasse 39 cm. sia di 33 cm. tramite barra supplementare inclusa
  • carrello adatto per cartelle con interasse sia di 33 cm sia di 39 cm

Cartelle sospese, la scelta dell’interasse

L’interasse di una cartella sospesa è semplicemente la distanza tra i due ganci, ovvero la larghezza delle cartelle.

Per determinare l’interasse bisogna misurare la distanza tra le guide del contenitore.

Immagine correlata

L’interasse può essere delle seguenti misure:

  • l’interasse delle cartelle sospese da armadio è unico e misura 33cm;
  • l’interasse delle cartelle sospese da cassetto, invece, può variare tra 33cm, 39cm e 39,8cm (formato Olivetti)

Cartelle sospese, fondo a U o a V

L’ultima caratteristica per individuare quale tipologia di cartella sospesa fa al caso vostro è quella del fondo:

  • fondo a V è ideale per la classificazione dei documenti.
  • fondo a U è rinforzato e consente di archiviare materiale di grandi dimensioni come cataloghi o listini.

cartelle sospese fondo.PNG

Cartelle sospese, gli accessori

Fondamentali per le cartelle sospese sono gli accessori, tra cui spiccano i cartoncini divisori ed i cavalierini.

I divisori servono per dividere le varie categorie mentre i cavalierini servono per etichettare il contenuto delle cartelle sospese.

Cartoncini per cartelle sospese Armadio Cavaliere GL per cartelle sospese

 

Cartelle sospese, produttori e prezzi

Linea cartelle sospese Pergamy, la più economica:

Risultati immagini per pergamy logo

Linea cartelle sospese Bertesi, la più completa:

Risultati immagini per bertesi

Cartelle sospese, chiarito ogni dubbio?

Risultati immagini per in che senso

Segui Fausto Boscaro su Google+

 

 

A cosa serve il foro sul tappo della penna BIC?

A cosa serve il foro sul tappo della penna BIC? Svelato il mistero…

Vi siete mai chiesti a cosa serve il piccolo foro presente sul tappo della classica BIC? Fateci caso.

Il foto sul tappo della penna BIC per evitare il soffocamento se ingerito

Immagine correlata

Per motivi di sicurezza, sono obbligate ad avere quel foro. Come si può leggere sullo stesso sito dell’azienda , il foro è stato pensato per evitare il soffocamento dei bambini (o degli adulti) che mai dovessero ingoiare inavvertitamente il tappo, facendo passare aria a sufficienza che consenta alla persona di respirare in attesa che arrivino i soccorsi.

Inoltre, per un motivo più “tecnico” e legato al funzionamento della penna, il foro serve ad evitare perdite d’inchiostro.

Penna BIC, come si usa

L’uso della penna BIC può sembrare semplice ma per un neofita l’operazione di scrivere con questa penna potrebbe risultare molto difficoltosa se non impossibile.

Ecco un tutorial per chi non riesce ad usarla:

Penne BIC, un pò di storia

Era il 1945 quando il barone di origine torinese, Marcel Bich, insieme a Edouard Buffard avviò un’impresa per la produzione di matite e penne stilografiche. Cinque anni dopo Marcel creò quella che di lì a poco sarebbe diventata la celebre penna a sfera BIC, abbreviazione del suo cognome. La “h” finale fu allora eliminata per evitare una possibile inadeguata pronuncia in lingua inglese.

Dopo Italia, Brasile e Regno Unito la BIC arriva negli Stati Uniti, pronta per essere commercializzata. Soltanto dopo la diffusione dello spot televisivo “Writes first time, every time” (Scrive al primo colpo, sempre), le vendite della BIC iniziarono ad aumentare. Il barone fece sapere di aver creato il prodotto perfetto a un prezzo così basso da essere comprabile da tutti. Il prezzo iniziale di 29 centesimi scese, infatti, dopo qualche anno a 10. Nacque il modello Cristal dall’involucro trasparente che permetteva al possessore di controllare l’inchiostro e dalla forma esagonale che evitava alla penna di rotolare sul banco, all’epoca inclinato.

Penne Bic, usi alternativi

Con le penne BIC si possono fare moltissime altre cose oltre a scrivere, ad esempio disegnare opere d’arte in chiaroscuro, costruire cerbottane e addirittura riparare lo schermo dello smartphone.

Segui Fausto Boscaro su Google+

Come sbloccare cucitrice Zenith

Come sbloccare una cucitrice Zenith, breve guida

Lo sblocco delle cucitrici Zenith è un’operazione diversa rispetto alle altre cucitrici perchè le spillatrici a marchio Zenith dispongono di un dispositivo anti-inceppamento brevettato.

Innanzitutto cercheremo di conoscere i vari componenti delle cucitrici Zenith per poi andare a vedere nel dettaglio quali operazioni svolgere per sbloccarle.

I componenti della cucitrice Zenith

Leader in ufficio, ZENITH 548/E è utilizzata ogni giorno da milioni di affezionati estimatori, soddisfatti dalle sue ben note doti di praticità, robustezza ed inesauribile capacità di cucire, anche dopo anni di incessante lavoro.

Caratteristiche costruttive:

  • realizzata interamente in metallo verniciato con finiture nichelate
  • verniciatura con smalti senza piombo ad alte caratteristiche di resistenza all’usura ed alla corrosione

componenti zenith.PNG

Dispositivo anti-iceppamento cucitrice Zenith

Ecco qui di seguito la sequenza di operazioni da seguire per liberare una cucitrice Zenith:

carica548

  • arretrare il coperchio
  • alzare il frontalino
  • sganciare lo spingipunti
  • abbassare il frontalino
  • riposizionare il coperchio
  • agganciare lo spingipunti

Ecco di seguito un breve video che descrive le operazioni da effettuare:

Come caricare una cucitrice

Come caricare i punti in una cucitrice, breve guida

La ricarica della cucitrice è un’azione quotidiana da parte di chi lavora in ufficio e non solo.

L’operazione di ricarica dei punti in una cucitrice può sembrare molto semplice per chi lo effettua ogni giorno sullo stesso modello, ma esistono molti modelli diversi in commercio con sistemi di apertura differenti che può rendere l’operazione complicata per un neofita.

Come caricare cucitrice Zenith

I modelli di cucitrice Zenith (548, 548/E, 590, 551) hanno lo stesso procedimento di ricarica, le operazioni sono le seguenti:

  • abbassare la maniglia
  • sollevare il cappuccio
  • introdurre i punti
  • riabbassare il cappuccio
  • alzare la maniglia

Come caricare cucitrice Rapesco

I modelli di cucitrice Rapesco (SP-10, SP-64, 73) hanno un procedimento di ricarica più semplice rispetto alle Zenith, ecco quali sono:

  • estrarre la molla posteriore
  • inserire i punti
  • reinserire la molla posteriore

Come caricare una cucitrice da tavolo

Di cucitrici da tavolo ne esistono di diversi tipi e marchi, ma il procedimento di ricarica è simile in quasi tutti i modelli e consiste in queste operazioni:

  • rovesciare parte superiore
  • inserire i punti
  • riposizionare parte superiore
In questo link potete trovare tutti i prodotti per la cucitura dei fogli: https://www.speedyufficio.it/32-cucitrici-levapunti-perforatori